fbpx

Vince Moreno, il 13 luglio 2018, sbarcherà al Valsassina Country festival direttamente da Nashville per un concerto che si preannuncia veramente spettacolare.

Abbiamo avuto il piacere di conoscere meglio questo artista che già all’età di 6 anni aveva ben chiaro quale sarebbe stato il suo futuro.

Quando hai capito che da grande avresti fatto il cantante?

I miei genitori sono soliti dire che quando avevo 5 anni, correvo per tutta la casa cantando e suonando una chitarra giocattolo di legno, penso di essere nato per essere un cantante. A 10 anni ho capito che questa sarebbe stata la mia strada.

Qual è stato il tuo percorso artistico?

Ho iniziato a studiare chitarra quando avevo 6 o 7 anni. A 10 anni, mi sono trovato a suonare nel coro della chiesa dove, mia madre era una cantante. Nel coro c’era un ragazzo che suonava la chitarra e che faceva parte anche di una band locale. Ho chiesto ai miei genitori il permesso di unirmi a loro e così è stato. Nel corso degli anni, ho imparato a suonare diversi strumenti, come il basso, la batteria, il piano, l’armonica e la chitarra. Ho iniziato a cantare quando ero un adolescente e a 20 anni ho fondato la mia prima band, suonavamo cinque sere la settimana. Ho fatto questa vita per diverso tempo fino ad arrivare alle tournée con artisti nazionali. Il primo fu Neal McCoy. Ho lavorato anche con Daryle Singletary, Kevin Sharp, Trent Willmon, Aaron Tippin, Tracy Lawrence, Craig Morgan, Collin Raye e Darryl Worley.

A chi o a cosa ti ispiri quando componi le tue canzoni?

Sono molti gli artisti che hanno influenzato il mio stile. Crescendo, sono stato ispirato da Eddie Rabbitt, Dwight Yoakam, Stevie Ray Vaughan e Neal McCoy. I miei cantanti preferiti di sempre sono: Mel TIllis, Charlie Pride, Merle Haggard e Con Hunley.

Vince Moreno

Vince, ci puoi raccontare com’è nato l’ultimo singolo “You live in this house”?

Ho scritto la canzone con Mary Welch Francis (che per le Dixie Chicks, ha scritto “Tonight The Heartaches On Me”e per Highway 101 “Whiskey, If You Were A Woman) Ci siamo incontrati in una giornata autunnale del 2017. Mary ha avuto l’idea per la canzone e ha trovato il titolo. Durante l’appuntamento ho iniziato a suonare una melodia con la chitarra e abbiamo scritto la canzone in un’ora.

Verrai a presentare il tuo nuovo singolo al Valsassina Country FestivalSei già stato in Italia? Se sì che impressioni hai avuto?

Ho avuto la fortuna di esibirmi in Italia, alcuni anni fa, con Trent Willmon come chitarrista / tastierista. Durante il viaggio ho incontrato persone splendide, amici che sento tutt’oggi. Ho visitato Milano una bellissima città. Sono davvero entusiasta di tornare ed esibirmi da solo al Valsassina Country Festival! L’Italia è un posto così bello e con molti appassionati di musica country! E adoro il cibo e il vino!

Ci sono già nuovi progetti sui quali stai lavorando? Ce ne puoi parlare?

In questo momento, sto scrivendo altre canzoni e finendo l’album, all’interno del quale c’è anche il nuovo singolo. Sono in tour sia come artista singolo sia in veste di chitarrista, con Aaron Tippin. Ogni settimana mi esibisco a Nashville.

A questo punto non ci resta che aspettare il 23 luglio, quando Vince Moreno salirà sul palco della manifestazione!

Pin It on Pinterest

Shares
Share This