fbpx

La storia del famoso bandito Lasco colora il borgo di Parlasco

Parlasco è uno dei comuni più piccoli d’Italia. Conta circa 150 abitanti. Situato nell’alta Valsassina, il territorio di Parlasco si estende dal fiume Pioverna fino alle pendici del Sasso Mattolino e al Passo d’Agueglio.

Nel 2007, in questo piccolo borgo sono stati realizzati diversi affreschi che narrano le vicende del bandito Lasco, famoso in tutta la Valsassina. Nato dalla rielaborazione dello scritto “ Lasco di Valsassina” (di Amatore Mastalli di Cortenova) ad opera di Antonio Balbiani da Bellano il quale pubblicò “Lasco il Bandito della Valsassina”, il personaggio di Lasco è entrato a far parte a tutti gli effetti della tradizione di questo territorio.

La storia narra del conte Siffredo Falsandri, signore della rocca di Marmoro, che di giorno vestiva i panni del signore caritatevole verso gli abitanti del borgo e di notte si trasformava nel bandito di Lasco per derubare e commettere crimini accompagnato dai suoi bravi.

Oggi quei fatti e quei personaggi sono stati tradotti in affreschi che colorano il paesino di Parlasco trasformatosi in un bellissimo museo a cielo aperto. Si pensa che il nome stesso ParLasco derivi da Per lasco poiché è proprio in questa località che probabilmente fu eretta la fosca per questo bandito.

Parlasco dista circa 15 Km dalla sede del Valsassina Country Festival.