fbpx
Jalapegño: dove tradizione e innovazione vanno a braccetto

Jalapegño: dove tradizione e innovazione vanno a braccetto

Il piacere della tavola è di tutte le età, di tutte le condizioni sociali, di tutti i paesi e di tutti i giorni; può associarsi a tutti gli altri piaceri, e resta ultimo a consolarci della loro perdita. [Anthelme Brillant-Savarin]

Situato al numero 3 di Via Combia a Cassina Valsassina, un piccolo comune di circa 500 abitanti in provincia di Lecco, il locale Jalapegño, è una tappa enogastronomica da non perdere se vi trovate da quelle parti. Incastonata tra le valli, è un trionfo di colori, cibo e sapori. Varcata la soglia, ad accoglierci in un’atmosfera calda e rilassata, il titolare Roberto Moneta che ci fa accomodare nel dehor, una bellissima terrazza dove, il panorama è da togliere il fiato. Esattamente di fronte a noi si stagliano la Grigna e la Grignetta.

Panorama mozzafiato dalla bellissima terrazza del Jalapegño

Una hamburgheria, steakhouse e birreria in un piccolo borgo montano. Di certo un locale che non ti aspetti. Come mai questa scelta?

In realtà è stato puramente un caso. Ho lavorato per quindici anni in un bar a Pasturo, ancora oggi gestito da mia madre. Dopo un tempo così lungo mi è venuta voglia di rimettermi in gioco e creare qualcosa di nuovo insieme alla mia compagna Luisella Cassani. Caso vuole che proprio in quel periodo questo locale fosse libero ed eccomi qui. La scelta di puntare su un menù “poco convenzionale” per la località dove ci troviamo è stata una scelta dettata dalla volontà di offrire una valida alternativa enogastronomica alla gente del posto.

Quando è nato l’amore per la cucina?

Nell’esatto istante in cui sono nato io. Credo di essere nato proprio per fare questo mestiere, era scritto nel mio destino. Già da piccolo mi destreggiavo ai fornelli. I miei genitori hanno sempre lavorato e quindi ho imparato molto presto a cucinare. L’ho sempre vissuto come un gioco: inventavo sempre nuove ricette. Il giocare con gli ingredienti è una cosa che mi porto dentro da allora. Mi piace sperimentare, mescolare gusti e sapori, dopotutto capita che le ricette migliori nascano un po’ per caso, un po’ per fantasia e un po’ per necessità.

Come si caratterizza la tua cucina?

Essendo un valsassinese doc, do la massima priorità ai prodotti del nostro territorio. Porto sulla mia tavola prodotti sempre freschi e di massima qualità. Questo è fondamentale se si vogliono realizzare degli ottimi piatti. Carne, formaggio, e ortaggi della Valsassina sono prodotti che molti ci invidiano quindi perché non sfruttare queste potenzialità? Ai fornelli cerco di dare la mia personale interpretazione in modo da offrire piatti unici nel loro genere. Mi ispiro molto al mito del barbeque americano, studio molto e mi tengo aggiornato costantemente. Nel menù del Jalapegño troverete anche della buonissima birra, prodotta proprio nella nostra vallata.

Qual è stato il tuo percorso professionale?

Mi piacerebbe dirvi che ho studiato alla scuola alberghiera e fatto diverse esperienze sul campo ma in realtà nulla di tutto ciò. Ho però avuto la fortuna di incontrare sulla mia strada un grande Maestro che mi ha insegnato molto. Credo che gran parte delle mie capacità sia una dote naturale e poi tanta anzi tantissima passione e fame di imparare, sempre.

Qual è il piatto forte del Jalapegño?

Non ho dubbi, le nostre costine BBQ. In realtà tutta la nostra proposta di carne è apprezzata, dalle costine agli hamburger alla tagliata di Black Angus. Voglio però tranquillizzare anche chi non è carnivoro che da noi si possono trovare anche piatti vegetariani e vegani.

Le costine BBQ piatto forte del Jalapegño

Cosa non può mancare nel tuo frigorifero?

La carne… ovviamente!

Che cosa consiglieresti a un/a giovane che volesse intraprendere la tua strada?

Semplicemente di guardare dentro se stesso e capire se ha una sincera passione per questo mestiere; se manca è inutile anche solo provarci.

Se dovessi dedicare una ricetta al Valsassina Country Festival cosa ci proporresti?

Le costine BBQ. Carne fresca e di qualità

Massaggiare la carne con un composto di spezie e aromi e non dimenticatevi di aggiungere lo zucchero di canna, come nella più classica della tradizione americana. Cuocere a bassa gradazione per diverse ore. Il tempo in cucina è importante, la fretta non è amica dei fornelli. Vi consiglio di servire le costine BBQ accompagnate con un’ottima birra fumè della Valsassina.

 

Per informazioni

Tel +39 347.4815371

Email |  lellacrazy@hotmail.it

www.hamburgheriajalapeno.it

Pin It on Pinterest